Poesia di una vita nomade, viaggiatori senza tempo, bohemien figli del cielo, piloti incontrollabili, gli uccelli cavalcano i venti, sfilano e saltellano in questo spazio che l'uomo, gelosamente, non conquista che a colpi di strutture metalliche e kerosene; porosità delle frontiere, interazione del fuori e del dentro ... Per invitare questi allegri artisti, per lasciare entrare i loro enigmatici e coinvolgenti canti, conciliando la loro ancestrale libertà con la volatile felicità di ammirarli!

Therese Cocomazzi








house.work